La comunità virtuale scolastica dei Castelli Romani
cerca in
 
 
   
 
>
>
>
>
>
>
 
 
 
 
 
   
 

Scegli la rubrica

 
   
 
   
   
     
 

Stampa e Leggi

Edizione 2021 - 2022

 
 
 
     
   
    Per leggere e/o scaricare i file potresti aver bisogno di Adobe Reader (per i file .pdf) e WinZip (per i file .zip)  
    scarica Adobe Reader scarica WinZip  
    Se non disponi di questi
programmi puoi scaricarli
facendo CLIC sull 'icona.
 
   
 

Home >> Rodarilandia >> Attualità >> Dettaglio articolo

 
Ascoltando il TG
 
 
Io il telegiornale lo vedo quasi ogni sera, ma mi annoio sempre perché trasmette quasi sempre la stessa notizia e per più sono notizie brutte. Una notizia del telegiornale che mi ha colpito è stata quello dei palli con quella malattia che può far morire una persona. Al telegiornale anno fatto vedere che questa malattia è arrivata in Romania e che stavano facendo anche delle analisi ai volatili e ai polli e anno detto esito positivo. Dicono degli studiosi che potrebbe arrivare anche in Italia. Questa notizia mi ha colpito perché potrebbe colpire qui in Italia o in altri posti. Danilo VA Quasi ogni sera vedo prima i cartoni e poi il telegiornale degli italiani e, quando finisce, cambio canale e vedo il telegiornale della Romania. Negli ultimi giorni sul canale dei rumeni ci sono cose molto importanti, però la notizia che mi ha colpito di più è la tragedia che, a colpa delle piogge e del Danubio, ha coinvolto quasi tutta la Romania che è stata inondata dall’acqua. Per fortuna da mia nonna non è arrivata perché siamo più a nord. L’acqua è arrivata quasi fino il secondo piano delle case e tantissime persone sono morte; una famiglia con il bambino molto piccolo è salita sul tetto, dopo un po’ è venuto un elicottero e li ha salvati. Io ho provato una paura immensa perché credevo che l’acqua fosse arrivata anche da mia nonna, ma quando ho scoperto che l’acqua non era arrivata da noi, sono stata molto contenta anche se mi è dispiaciuto per le altre persone. Alina Io sento spesso il telegiornale.Molte sono le notizie che mi rimangono impresse ed in particolare mi ha colpito moltissimo quello che è successo a Roma. Macchine e motorini incendiati da persone che compiono atti vandalici e rischiano di essere carcerate e di mettere a repentaglio la vita della gente con questi incendi.Una notte sono stati incendiati macchine, dentro un parcheggio, sotto una palazzina, e la benzina ha raggiunto la facciata di un palazzo che è stato evacuato per poter spegnere l’incendio. Io, quando ho sentito la notizia, le voci delle persone spaventate, disperate, mi sono molto spaventata e vorrei che questi atti vandalici finiscano per sempre, che vengano catturate e arrestate le persone che fanno queste cose. Sono molte le auto e i motorini incendiati, la polizia ha anche arrestato due o tre persone e le porterà in carcere; ma c’è ancora qualcuno continua a fare questi atti vandalici e a mettere in pericolo anche le persone.Un giorno spero che il mondo cambierà e diventerà più tranquillo e con meno atti vandalici e staremo meglio. Eleonora Ogni sera papà si sintonizza sul telegiornale e io sono costretta ad ascoltarlo per forza. Nel mondo accadono così tanti fatti che io non riesco a seguire bene tutto. Durante il telegiornale papà non mi fa parlare. Un fatto accaduto un po’ di settimane fa, che mi ha colpito tanto è stato quello di Paolo Calissano che si è drogato, e aveva portato una ballerina brasiliana a casa sua. L’amico di Calissano, che stava dormendo sul divano, si è accorto che era tardi così è andato in camera a salutare l’attore, ma ha visto la ballerina morta. Ha chiamato i carabinieri che non sono riusciti a capire come era entrata la droga dentro casa dell’attore. In televisione hanno detto che l’attore dopo aver fatto tanti film, dopo esser andato all’isola dei famosi, sia caduto in depressione. Io ho tanta paura per quello che succede e per i fatti che spesso ascolto al telegiornale. Giorgia M. Spesso guardo il tg e una volta mi e’ capitato di sentire una buffa notizia. Era una notizia che mi ha impressionato, perché non pensavo potessero accadere queste cose. La notizia è che da due o più mesi le carrozze di “Trenitalia” sono state invase da: pulci, cimici, formiche. Gli addetti hanno dovuto lavare ben 508 carrozze per togliere tutti quegli insetti. L’hanno scoperto quando qualche signore ha sporto denuncia alle ferrovie perchè durante il viaggio è stato infastidito da queste “bestioline”, poi in seguito sono arrivate altre denunce, l’ultima due o tre giorni fa. Appena è finita la notizia io e papà ci siamo guardati in faccia e siamo scoppiati a ridere, perché è abbastanza divertente immaginare le persone assalite da queste cimici. Visto che zio Gastone fa il capo stazione abbiamo chiesto a lui qualche informazione, lui mi ha risposto che non centra niente perchè lavora in cabina e quindi non sa niente di questi animali, mi ha assicurato che è tutto sotto controllo e tra qualche mese sarà tutto definitivamente sistemato.Poi sottovoce mi ha detto “lo spero!” altrimenti saranno sporte altre denuncie. Io spero veramente che vada tutto bene per “Trenitalia”. Lorenzo C. Io seguo sempre il telegiornale perché tutte e due le televisioni sono occupati da papà e mamma, papà vuole vedere il telegiornale e mamma vuole vedere un film allora a me conviene vedere il telegiornale. Un giorno mentre lo stavo seguendo ho visto una notizia davvero divertente, è stata quando le maestre; dalle Medie in poi, hanno deciso di inviare un sms alle mamme degli alunni per comunicare quando i ragazzi e le ragazze non vanno a scuola. Le maestre hanno deciso questa cosa perché i ragazzi andando a scuola con il motorino, alcune volte, anziché andare a scuola, vanno in giro. Secondo me questa regola è giusta,perchè quando i giornalisti stavano facendo le domande agli alunni loro rispondevano in modo sbagliato cioè che non andavano quasi mai a scuola, e di questo i genitori dovevano essere informati. Però speriamo che quando io andrò alle medie questa regola non esista più perché se qualche volta non voglio andare a scuola papà lo viene subito a scoprire. Lorenzo P. Io spesso ascolto il telegiornale non perché mi obbligano i miei genitori, ma perché mi piace informarmi sulle cose che succedono nel mondo. Oggi scrivo di una notizia sentita quest’ estate, parlava dei cani che nel mondo sono abbandonati e muoiono. Spesso la gente non si rende conto che abbandonare gli animali è una cosa gravissima. I cani quando sono abbandonati, cacciati dalle proprie case, assumono un atteggiamento di rabbia e le persone che non centrano niente con la loro sorte, vengono morse da questi cani. I canili in Italia sono quasi tutti pieni e non sempre i cani ci si trovano bene. A me fa tenerezza vedere gli occhi guardano verso il vuoto con grande tristezza sembra che capiscono che potrebbe finire sotto con la macchina. Questa notizia mi ha recato un grande dispiacere. Spero che in Italia non accade più che i cani vengono abbandonati. Marco C. Io sono un bambino che segue spesso il telegiornale. Una notizia del telegiornale che mi ha colpito molto è stata quella di alcune cose che sono accadute negli ospedali; un episodio particolarmente: i chirurghi hanno fatto un intervento alla pancia ad un signore anziano, alla fine dell’intervento gli hanno richiuso la pancia lasciandogli dentro delle pinze di metallo che si usano per fare le operazioni. Dopo qualche giorno il signore è ritornato all’ospedale dicendo ai medici che aveva delle fitte allo stomaco, ma i medici gli hanno detto che era normale che gli facesse male a causa dell’intervento. Dopo qualche giorno questo signore è morto. I familiari, però sospettavano qualcosa e non erano tranquilli, così gli hanno fatto fare un’autopsia e hanno trovato le pinze nella pancia. Per me questa è stata una notizia incredibile. Marco I Io il telegiornale lo devo seguire per forza, per fortuna però solo la sera, mentre mangiamo. A me il telegiornale non piace. Lo trovo noioso però quando mangio mi giro sempre con la faccia verso il televisore. Il momento che mi piace di più è quello dello sport perché ci capisco, ma anche le altre notizie però, quelle importanti le seguo, invece la cosa più noiosa è quando parlano di politica. La notizia che mi ha colpito di più è stato l’uragano Rita in America. Nelle immagini del telegiornale si vedevano volare le case e gli alberi. Le persone sono rimaste senza casa e ci sono stati tantissimi morti.Io ho provato una sensazione bruttissima ed ero colpito, immaginavo se fossi stato al posto di tutta quella gente, sicuramente mi sarebbe preso un infarto. Io spero di non sentire più queste notizie anche se i telegiornali annunciano altri uragani. Matteo I miei genitori seguono spesso il telegiornale e anche io, ma non molto spesso. Questa estate ci sono state molte notizie sugli aerei e, con tutti gli aerei che sono caduti, a me la notizia che è rimasta impressa è stata quella che ad un aereo gli si è bucata la gomma davanti del carrello. Non ci sono stati feriti ma lo spavento è stato terribile per la gente.Una donna ha raccontato che era piena di paura e non vedeva l’ora di scendere dall’aereo. Io ho provato una brutta sensazione anche perché pochi giorni dopo avrei dovuto prendere l’aereo. Michele A me il telegiornale non piace però la sera lo devo vedere per forza con mamma e papà. Mi ha colpito una notizia sui polli e sulla loro malattia che adesso è arrivata anche in Romania. Io ho paura di mangiare il pollo anche se i ministri dicono che in Italia non dobbiamo avere paura. Gli scienziati hanno scoperto ora che, la malattia chiamata asiatica di tanti anni fa, era stata provocata dallo stesso virus che causa la aviaria. Al telegiornale ho visto tante persone con la mascherina davanti alla bocca e tantissimi polli distesi a terra. Io mi sono impressionato e mamma ha cambiato canale. Mirco Io seguo il telegiornale quando lo vedono i miei genitori. A me ha colpito la notizia degli attacchi terroristici a Londra. Al telegiornale hanno fatto vedere la metropolitana “ scoppiata”; per colpa di una bomba un autobus fatto esplodere. Per questo ci sono stati molti morti e tantissimi feriti. Io ho avuto paura, e se i terroristi spariti verranno anche in Italia? Tito A me il telegiornale interessa molto perché mi dice quello che succede nel mondo. Di solito siamo io mio padre e mia madre a seguire le notizie. Una sera io e mia sorella stavamo giocando quando ad un tratto sento mio padre che mi chiama: << Simone vieni qui >> . Io corro subito da lui e mi dice << guarda qui al telegiornale >>.C’erano due gemelle siamesi attaccate per la testa, erano state sottoposte a un’operazione per guarire. Io sarei stato contento se fossero guarite, ma dopo che ho saputo che non ce l’avevano fatta io mi sono dispiaciuto molto e mi è uscita una lacrima per quanto ero triste. Dopo un po’ di giorni la tristezza mi è passata, ma spero comunque che si trovino bene lassù. Simone Io sono una bambina che non ama molto seguire il telegiornale perché mi annoio, però mamma me lo fa vedere per forza alcune volte. Quelle poche volte che vedo il telegiornale, la notizia che mi ha colpito di più è stata quella del terremoto in Pachistan di forza 7.6 della scala Richter. Il terremoto è riuscito a sgretolare un palazzone di dieci piani, una scuola piena di bambini e tutte le case che stavano lì, e poche sono state le persone che si sono salvate perché sono state trentaduemila quelle morte tra bambini, anziani e giovani. Io sto male a pensare a quelle persone che sono rimaste lì ferite senza casa, senza acqua, senza cibo e piene di dolore vedendo il loro paese ridotto così. Le immagini che ha seguito in televisione erano brutte perché hanno fatto vedere un paese ridotto a macerie. Io spero che verranno ricostruite le case per quelle persone rimaste lì senza niente, spero anche che riuscirò a dimenticare subito quel paese ridotto così. Valeria
 
- Gli alunni
 
Rodarilandia - n° 1 di Dicembre 2005
 
 
 
 
   

 

 

Copyright © 2002-2008 [Consorzio Sistema Bibliotecario Castelli Romani]. Tutti i diritti riservati.

Sede del Consorzio SBCR - Viale Mazzini, 12 - 00045 - Genzano di Roma
Tel 06.93956063 - Fax 06.93956066 - Email: bicom.genzano@consorziosbcr.net