La comunità virtuale scolastica dei Castelli Romani
cerca in
 
 
   
 
>
>
>
>
>
>
 
 
 
 
 
   
 

Scegli la rubrica

 
   
 
   
   
     
 

Stampa e Leggi

Edizione 2021 - 2022

 
 
 
     
   
    Per leggere e/o scaricare i file potresti aver bisogno di Adobe Reader (per i file .pdf) e WinZip (per i file .zip)  
    scarica Adobe Reader scarica WinZip  
    Se non disponi di questi
programmi puoi scaricarli
facendo CLIC sull 'icona.
 
   
 

Home >> Mosaico >> Sistema scuola >> Dettaglio articolo

 
30 anniversario del gemellaggio con Centuripe
Appunti di storia locale sul Gemellaggio con Centuripe
 
 
L’ 8 maggio 1975 fu rinnovato qui a Lanuvio un antico Gemellaggio tra il nostro paese e Centuripe, città sicula in Provincia di Enna. Ma cos’è un gemellaggio? E’ un patto di amicizia e alleanza tra due popoli. Perché Lanuvio stipulò questo patto di amicizia con una cittadina così lontana? Bisogna sapere che negli anni ’60 fu notata, nelle campagne di Centuripe (Contrada Crocefisso) un’ anziana donna che batteva le olive su una vecchia pietra. Alcune persone videro che sul lato opposto della pietra vi era un’incisione. L’archeologo Giacomo Manganaro che la esaminò, scoprì che si trattava di una epigrafe (pietra con su inciso un testo) risalente alla 1° metà del 1° secolo a.C. Sulla pietra c’era un’iscrizione in greco antico (dialetto dorico) che spiegava una parentela tra Lanuvium e Centuripae e narrava di alcuni ambasciatori centuripini Philiarchos, Lampon e Xoarcos che si erano recati proprio nella nostra cittadina per rinnovare questa parentela e che il Senato Lanuvio accolse e riconobbe. Così come fecero gli antichi, anche i moderni Lanuvini, a seguito di questa scoperta archeologica, hanno voluto ristabilire questa amicizia tra Lanuvio e Centuripe. Cosa accadde trent’anni fa? Il 18 settembre 1974, a Centuripe ci furono feste e manifestazioni di amicizia, inoltre il Sindaco di quel tempo fece porre sull’atrio del Comune di Centuripe una lapide di marmo su chi era scritto” Nello spirito degli eterni valori di Libertà, di Pace e di Giustizia, le rappresentanze municipali di Lanuvio e Centuripe rinnovano e rinsaldano l’antico patto di amicizia-fratellanza delle loro genti” Un anno dopo l’8 maggio 1975 anche a Lanuvio si riconfermò questa amicizia con feste e manifestazioni. Lanuvio ha qualche altro legame con la Sicilia? Sì, un altro ritrovamento avvenuto a Taormina, riporta alcune iscrizioni di storici antichi, uno di questi un certo Fabio Pittore racconta di un alleato di Enea, un certo Lanoios. Questo ritrovamento confermerebbe l’ipotesi che fondatore della città di Lanuvio fu proprio questo eroe Lanoios che diede al nostro paese il suo nome.
 
- Gli alunni
 
Mosaico - n° 3 di Giugno 2005
 
 
 
 
   

 

 

Copyright © 2002-2008 [Consorzio Sistema Bibliotecario Castelli Romani]. Tutti i diritti riservati.

Sede del Consorzio SBCR - Viale Mazzini, 12 - 00045 - Genzano di Roma
Tel 06.93956063 - Fax 06.93956066 - Email: bicom.genzano@consorziosbcr.net