La comunità virtuale scolastica dei Castelli Romani
cerca in
.
 
 
   
 
>
>
 
 
 
     
 
>
>
>
 
 
 
   
 

Scegli la rubrica

 
   
     

Home >> Impertinente >> Speciali e poster >> Dettaglio articolo

 
Speciale progetto Comenius
Le mie opinioni sul progetto
 
 
Come in tutte le esperienze i lati positivi e quelli negativi hanno creato una fitta rete di emozioni; emozioni che alla fine di questa esperienza non possono essere catalogate in brutte o belle ma che sono riuscite a creare un’atmosfera particolare in noi, soprattutto durante la permanenza in Francia. Il fatto è che pensavamo fosse più facile trascorrere quindici giorni lontani da casa, dalle nostre abitudini! I momenti di sconforto si sono fatti sentire, forse perché eravamo convinti di trovare una realtà molto più simile alla nostra e invece ci abbiamo sbattuto il muso! Non essendo mai stata all’estero, il mio ragionamento è stato che, un paese come la Francia, avesse avuto il nostro stesso stile di vita, il nostro identico taglio di capelli ed invece la realtà è stata diversa e ci siamo trovati un po’ disorientati. Se ci avessero detto: “Andiamo in Africa” saremo entrati in un’altra concezione psicologica, nel vero e proprio spirito di adattamento perché ci saremo resi conto subito della sostanziale la differenza tra l’Italia e l’Africa ed invece…! In Francia complessivamente sono stata bene, le giornate sono passate velocemente e forse il fatto di rimanere tutti insieme fino alle 5:30 del pomeriggio, la cosa che detestavamo di più prima di partire, ci ha sollevato molto dal carico emotivo. Comunque scrivendo queste righe il ricordo che mi ricorre più frequentemente è il rapporto che avevamo noi ragazzi italiani; credo che nella vita di tutti i giorni noi ragazzi vediamo l’amicizia come divertimento anche se sosteniamo che una delle cose più importanti della nostra esistenza sia proprio questo sentimento, ma in Francia è stato diverso: il senso di comprensione, di complicità, di aiuto reciproco è stato sostanziale un po’ per tutti, anche se prima di partire non ci conoscevamo praticamente per niente. In un’altra situazione ci saremmo continuati ad ignorare ma in questa no…e sarà l’emozione più bella che ricorderò di questo gemellaggio mentre i lati negativi presto scompariranno.
 
- Francesca Forconi - 4 B
 
Impertinente - n° 3 di Giugno 2005
 
 
 
 
   

 

 

Copyright © 2002-2008 [Consorzio Sistema Bibliotecario Castelli Romani]. Tutti i diritti riservati.

Sede del Consorzio SBCR - Viale Mazzini, 12 - 00045 - Genzano di Roma
Tel 06.93956063 - Fax 06.93956066 - Email: bicom.genzano@consorziosbcr.net