La comunità virtuale scolastica dei Castelli Romani
cerca in
 
 
   
 
>
>
>
>
>
>
 
 
 
 
 
   
 

Scegli la rubrica

 
   
 
   
   
     
 

Stampa e Leggi

Edizione 2021 - 2022

 
 
 
     
   
    Per leggere e/o scaricare i file potresti aver bisogno di Adobe Reader (per i file .pdf) e WinZip (per i file .zip)  
    scarica Adobe Reader scarica WinZip  
    Se non disponi di questi
programmi puoi scaricarli
facendo CLIC sull 'icona.
 
   
 

Home >> Mosaico >> Intercultura >> Dettaglio articolo

 
La colazione di pasqua e la tradizione ebraica
L'emozione di un messaggio di speranza: un viaggio alla ricerca delle radici
Cronaca di una giornata scolastica speciale!
 
 

“Mosè disse al popolo: “Coraggio!
Questa notte il Signore verrà a liberarvi.
Questa notte sarà per voi una festa così grande
che la celebrerete di generazione in generazione
voi e i vostri figli” (Esodo 12,3 – 20)

Così, quella mattina del 18/03/2008, iniziava la nostra colazione di Pasqua…
 Per noi, insegnanti ed alunni delle classi VA e VB dell’I.C. “M. Dionigi” di Lanuvio, un evento ormai consolidato giunto al quarto anno di tradizione. I bambini sono emozionati, così come lo siamo noi insegnanti nel vederli così attivi, partecipi e soprattutto così autonomi e “grandi”!!! E’ l’ultimo anno e vogliamo regalare loro l’emozione di una festa di speranza vissuta insieme. Il lavoro è stato tanto e tutti si sono impegnati: lo studio delle tradizioni cristiane ed ebraiche, delle tradizioni regionali, le decorazioni, la ricerca dei testi da leggere, nel rispetto di tutti, credenti e non, ma soprattutto…il menù!
Qui si scoprono contatti e tradizioni con altre civiltà, nel corso dei secoli, nascono leggende… e l’alimentazione torna regina della storia di un popolo. Un giro su e giù per lo Stivale: Lombardia con la colomba; Liguria con la torta Pasqualina; Emilia-Romagna con la torta rustica; Lazio con il ciambellone glassato; Campania con la pastiera. L’attività condotta è inserita e finanziata tramite il Progetto della Regione Lazio “Sapere i sapori” e sostenuta dall’ immenso aiuto dei genitori. Stamattina a scuola c’è una tavola delicata, ma al tempo stesso gustosa e appettitosa, nel rispetto della più classica tradizione non è mancato l'uovo sodo, anzi una varietà di uova sode: di quaglia, di gallina e di oca…. e salame corallina!
La Pasqua è il dono del passaggio, del cambiamento, del risorgere da ciò che ci affligge, ma soprattutto, per noi, ha assunto il significato del passaggio; i nostri piccoli stanno per accostarsi ad un passaggio importante della loro vita, si stanno dirigendo verso la scuola media e verso nuove avventure ed esperienze. Ecco, la colazione di Pasqua ha assunto anche questo significato, senza trascurarne l’essenza religiosa e mistica.
Alla fine di questa meravigliosa giornata non poteva di certo mancare “L’UOVO DI CIOCCOLATO”, aperto e distribuito a tutti i presenti.
La colazione di Pasqua termina così, con l’allegria e la consapevolezza che la scuola è un luogo magico, dove le conoscenze, gli apprendimenti, le regole, lo studio, sono la cornice perfetta per qualcosa di molto più magico e prezioso, il ritratto splendido ed emozionante dei nostri ALUNNI!
…….ma il viaggio itinerante tra storia e religione, alla ricerca e alla scoperta delle radici comuni…. nella convivenza democratica della nostra società continua…….!!!
Con l'occasione  ringraziamo tutti quelli che hanna collaborato a questa iniziativa e porgiamo i nostri cordiali

Saluti.

 
- Le insegnanti delle classi V A e B
 
Mosaico - n° 1 di Giugno 2008
 
 
 
 
   

 

 

Copyright © 2002-2008 [Consorzio Sistema Bibliotecario Castelli Romani]. Tutti i diritti riservati.

Sede del Consorzio SBCR - Viale Mazzini, 12 - 00045 - Genzano di Roma
Tel 06.93956063 - Fax 06.93956066 - Email: bicom.genzano@consorziosbcr.net