La comunità virtuale scolastica dei Castelli Romani
cerca in
 
 
   
 
>
>
>
>
>
>
 
 
 
 
 
   
 

Scegli la rubrica

 
   
 
   
   
     
 

Stampa e Leggi

Edizione 2021 - 2022

 
 
 
     
   
    Per leggere e/o scaricare i file potresti aver bisogno di Adobe Reader (per i file .pdf) e WinZip (per i file .zip)  
    scarica Adobe Reader scarica WinZip  
    Se non disponi di questi
programmi puoi scaricarli
facendo CLIC sull 'icona.
 
   
 

Home >> Enjoyce >> Musica e parole >> Dettaglio articolo

 
MusicOrienta, the Good Music / MusicOrienta, la Buona musica
 
 

MusicOrienta, the Good Music

MusicOrienta is a big experimental and multidisciplinary project created by Vittorio Nocenzi, keyboardist of the well-known band Banco del Mutuo Soccorso.
The initiative is adressed to every young person between 16 and 23 years old who live in the suburbs of Rome, and they can aspire to be part of the Roma Electric Orchestra made up of 35 people, or expand their own knowledge in many fields: music, video making, sound engineering, light designer, communication and management, availing themselves of stages and scholarships.
After playing a record number of concerts ( it is remembered last year’s extraordinary ten concerts in just six days), the Orchestra has allowed itself a long period of rest , and then they have started having concerts this year in many schools of the region.
Friday, January 18th 2008, indeed , some classes of the school J. Joyce had the opportunity to attend one of the Orchestra’s many concerts at the Velletri’s theatre, “Ugo Tognazzi”.
“There are two kinds of music; the Good music and all the rest”: with this Duke Ellington’s quotes, one of the most brilliant representative of jazz music, the audience was introduced to the universe of MusicOrienta.
The presentation of the project has continued with funny films which included clips of the last concerts, so that we could understand more about the aim of the project itself.
Afterward, the Orchestra directed by Claudio Micheli played the “Tubular Requiem”, a composition adapted by Nocenzi, which is a mixture between Mozart’s classical “Requiem” and the “Tubular Bells” by M. Oldfield, the famous soundtrack of the movie “The Exorcist”.
The concert’s freshness and originality wasn’t indifferent to the audience, so carried away by the chasing rhythm of the songs and fascinated by the Orchestra members’ skills that they forgot all those tedious prejudices and stereotypes about aged music, showing that the universality of the message within only seven notes has no age and, above all, has been costantly reproposed not paying attention to generations.
Once the concert ended, a test was given to the audience to express opinions, critisism, compliments or give suggestions, we hope that MusicOrienta come back with many other surprises.

MusicOrienta, la Buona musica

MusicOrienta è un grande progetto sperimentale e multidisciplinare ideato da Vittorio Nocenzi, tastierista dello storico gruppo Banco del Mutuo Soccorso.
L’ iniziativa è rivolta ai giovani dai 16 ai 23 anni residenti nel territorio della provincia di Roma che potranno aspirare ad entrare nella Roma Electric Orchestra composta da 35 elementi o ampliare le proprie conoscenze in vari ambiti: musica, video making, sound engineering, light designer, comunicazione e management grazie a stage e borse di studio.
Dopo aver eseguito un numero record di concerti (si ricordano le sorprendenti dieci esibizioni in soli sei giorni dell’anno appena trascorso), l’Orchestra si è concessa un lungo periodo di pausa, per poi tornare quest’anno esibendosi in diversi Licei ed Istituti della regione.
Venerdì 18 gennaio 2008, infatti , alcune classi del  liceo classico J. Joyce hanno avuto l’opportunità di assistere ad uno dei tanti concerti dell’Orchestra tenutosi al teatro “Ugo Tognazzi” di Velletri.
“Ci sono due tipi di musica; la Buona musica, e tutto il resto”: è con questa citazione di uno dei rappresentanti più illustri della musica jazz: Duke Ellington, che il pubblico viene introdotto nell’universo MusicOrienta.
L’ introduzione al progetto è proseguita poi con la visione di filmati informativi e allo stesso tempo divertenti che includevano anche estratti delle precedenti esibizioni, in modo da far comprendere a fondo l’obiettivo del progetto.
Successivamente, l’Orchestra guidata dal maestro Claudio Micheli ha eseguito il “Tubular Requiem”, una composizione adattata da Nocenzi stesso che fonde la classicità del celeberrimo “Requiem” di W. A. Mozart con il “Tubular Bells” di M. Oldfield, già nota colonna sonora del film “L’esorcista”.
La novità e l’originalità dell’esibizione non hanno certo lasciato indifferente il pubblico, talmente trasportato dai ritmi incalzanti dei brani e affascinato dalla bravura dei giovani componenti dell’Orchestra da dimenticare tutti quei monotoni  pregiudizi e stereotipi riguardo la musica un po’ attempata, a dimostrazione che l’universalità del messaggio trasmesso da sole sette note non ha età e, soprattutto,  si ripropone sempre non tenendo conto delle generazioni e degli anni che passano.
A fine concerto è stata distribuito al pubblico un questionario per poter esprimere pareri, critiche, complimenti o dare suggerimenti, con la speranza che MusicOrienta torni ancora a regalarci molte altre sorprese.

 

 
- Giulia Milazzo (III LC)
 
Enjoyce - n° 2 di Marzo 2008
 
 
 
 
   

 

 

Copyright © 2002-2008 [Consorzio Sistema Bibliotecario Castelli Romani]. Tutti i diritti riservati.

Sede del Consorzio SBCR - Viale Mazzini, 12 - 00045 - Genzano di Roma
Tel 06.93956063 - Fax 06.93956066 - Email: bicom.genzano@consorziosbcr.net