La comunità virtuale scolastica dei Castelli Romani
cerca in
.
 
 
   
 
>
 
 
 
     
 
>
>
>
 
 
 
   
 

Scegli la rubrica

 
   
     

Home >> Noi ci siamo >> Costume e società >> Dettaglio articolo

 
Un cane per amico
 
 
Lo sanno tutti che il cane è il migliore amico dell’uomo. Oltre ad essere affettuoso, simpatico, giocherellone e bello è anche un ottimo “salvatore”. Sentite cosa hanno fatto questi due “cani-eroi”: nel pomeriggio del 03/02/2005 Simone, un bambino di quattro anni, stava giocando nel giardino della zia, a Marina di Camerota, nel Salernitano, con i suoi due cani. Ad un certo punto, la zia, esce e non trova ne’ lui ne’ i cani. La zia ha lanciato subito l’allarme e l’intero paese si è dato da fare per ritrovarlo. La mattina successiva è stato ritrovato il suo maglioncino impigliato al filo spinato. La mamma ha subito creduto di non trovare più il suo bambino vivo, ma Simone, invece, è stato rintracciato da due ragazzi a circa un chilometro dalla casa della zia. Lui ha raccontato di aver dormito riscaldato dai due cani, che lo hanno seguito per tutto il percorso. Questo è proprio un esempio di cane fedele. Ma non è tutto: l’11 Dicembre 2001, come tutti sanno c’è stato l’attentato alle Torri Gemelle. Questo ha causato molti morti. In una delle due torri c’era un signore ceco con il suo cane. Appena il primo aereo si è schiantato sulla prima torre, in cui si trovava questo signore, il cane ha cercato di portare in salvo il padrone. Ha provato tutte le uscite di emergenza, fino a che non ha trovato quella giusta e ha salvato il padrone senza riportargli alcun graffio. Ma ci sono molte altre storie affascinanti si questi animali, come cani che si lasciano morire dopo la morte del padrone o che trascorrono la loro giornata sulla tomba di chi gli ha voluto veramente bene e che gli ha dato una vita serena in confronto a quella di altri cani maltrattati senza motivo dall’uomo stesso. Allora amici, impariamo anche noi a trattarli bene perché se lo meritano veramente, e non solo per questo ma anche perché loro ci amano e perché sono esseri umani con dei sentimenti.
 
- Francesca De Felice
 
Noi ci siamo - n° 2 di Maggio 2005
 
 
 
 
   

 

 

Copyright © 2002-2008 [Consorzio Sistema Bibliotecario Castelli Romani]. Tutti i diritti riservati.

Sede del Consorzio SBCR - Viale Mazzini, 12 - 00045 - Genzano di Roma
Tel 06.93956063 - Fax 06.93956066 - Email: bicom.genzano@consorziosbcr.net