La comunità virtuale scolastica dei Castelli Romani
cerca in
 
 
   
 
>
>
>
>
>
>
 
 
 
 
 
   
 

Scegli la rubrica

 
   
 
   
   
     
 

Stampa e Leggi

Edizione 2021 - 2022

 
 
 
     
   
    Per leggere e/o scaricare i file potresti aver bisogno di Adobe Reader (per i file .pdf) e WinZip (per i file .zip)  
    scarica Adobe Reader scarica WinZip  
    Se non disponi di questi
programmi puoi scaricarli
facendo CLIC sull 'icona.
 
   
 

Home >> Mercurio >> Giochi epassatempi >> Dettaglio articolo

 
IL MONDO DELLE CUFFIETTE
 
 

Il treno, per noi pendolari, rappresenta il nostro mondo, e come un bravo cristiano è tutta casa e chiesa, così un buon pendolare è tutto treno e ufficio. Sì, ogni volta che prendiamo questo mezzo, proclamiamo la sua infinita utilità!
Tra noi pendolari esiste una comunione di intenti (feeling!, in inglese), e condividiamo tutto, persino…la musica, quella del collega affianco o che comunque viaggia nello stesso scompartimento. Questo grazie alle famose “cuffiette”.
Non è raro vedere ragazzi, e non solo loro, che, appena il treno parte, tirano dalla borsa o dal cappotto un minuscolo contenitore nero che, nonostante le minute dimensioni, nel suo interno contiene: una radio, un “ MP3”, un “i pod”, un mangia mini CD. Con cura svolgono il filo che alle estremità porta due piccoli tappi da “infilare” nelle orecchie. Questa operazione non è delle più semplici né delle meno cruente. Occorre, infatti, fare in modo che i tappi prima entrino nei padiglioni auricolari, che vengono perciò allargati, tirati, deformati ed adattati, e poi che stiano fermi, e perciò (sempre i padiglioni) vengono premuti, strizzati, compressi. Alla fine, le orecchie saranno un po’ rosse, ma i tappi reggono e si può iniziare la regolazione del volume, che non può essere meno del massimo. La musica va gustata a livello di discoteca. Altrimenti che gusto ci sarebbe!
Un buon pezzo di Zucchero o dei… va dritto al cuore…e al cervello passando per le orecchie, e, questo, come si sa dall’acustica, può avvenire solo se le onde sonore vengono “spinte” all’interno.
Perciò bisogna alzare il volume! Tutti debbono sentire ed apprezzare la buona musica, “gratis”.
Ormai, le cuffiette fanno parte del “look” e dell’attrezzatura sportiva. Pensate a cosa sarebbe fare del “footing” o “jogging” senza le cuffiette? Si ridurrebbe ad una semplice “corsa”.

 
- Margarita Mariano
 
Mercurio - n° 1 di Novembre 2007
 
 
 
 
   

 

 

Copyright © 2002-2008 [Consorzio Sistema Bibliotecario Castelli Romani]. Tutti i diritti riservati.

Sede del Consorzio SBCR - Viale Mazzini, 12 - 00045 - Genzano di Roma
Tel 06.93956063 - Fax 06.93956066 - Email: bicom.genzano@consorziosbcr.net