La comunità virtuale scolastica dei Castelli Romani
cerca in
.
 
 
   
 
>
 
 
 
     
 
>
>
>
 
 
 
   
 

Scegli la rubrica

 
   
     

Home >> Noi ci siamo >> Insegnare e imparare >> Dettaglio articolo

 
Giufà e gli spiccioli del Dinaro
 
 
Giuha era seduto per strada con un gruppo di suoi amici ed insieme discutevano di alcune questioni . . . Giuha aveva un certo carisma presso di loro che si mettevano ad ascoltarlo. Mentre erano così, un malvagio si avvicinò da fuori al gruppo, volendo mettere Giuha in imbarazzo davanti ai suoi amici e sminuirlo. L'uomo chiese, cacciando un Dinaro dalla sua tasca, a Giuha, di cambiargli in monete spicciole il Dinaro. Poiché Giuha teneva alla considerazione che aveva presso i suoi amici, temeva di rispondere che non aveva con sé gli spiccioli per completare un Dinaro, cercò di liberarsi dell'uomo, ma senza successo… Ma l'uomo insisteva. Giuha allora pensò ad uno stratagemma che lo allontanasse da lui e gli chiese di mostrargli il Dinaro. L'uomo gli diede il Dinaro, Giuha lo osservò attentamente, lo soppesò e poi disse che non gli era possibile cambiarlo, ragazzo mio, poiché valeva di meno. L'uomo allora gli propose di prendere il Dinaro e di dargli solo qualche Dirham, ed in seguito glieli lavrebbe restituiti. Giuha era in imbarazzo; gocciolava sudore e si vergognava per le sue tasche prive di quanto gli era stato chiesto, poi prese a rigirare il Dinaro sul palmo della mano a lungo. L'uomo comprese l'astuzia dello stratagemma di Giuha e che non avrebbe raggiunto il suo scopo, prese il Dinaro da Giuha ed and per i fatti suoi.
 
- Classe - 2 F
 
Noi ci siamo - n° 2 di Maggio 2005
 
 
 
 
   

 

 

Copyright © 2002-2008 [Consorzio Sistema Bibliotecario Castelli Romani]. Tutti i diritti riservati.

Sede del Consorzio SBCR - Viale Mazzini, 12 - 00045 - Genzano di Roma
Tel 06.93956063 - Fax 06.93956066 - Email: bicom.genzano@consorziosbcr.net