RIVISTA D'AREA DEI CASTELLI ROMANI

Teatro

…e luce fu sull'Alba Radians

E dopo un silenzio durato dieci anni l'Alba Radians torna a "ruggire".
Dal musical a Molière e infine al teatro napoletano, per rendere esclusiva la stagione teatrale di Albano, che con Caterina Vertova attrice protagonista in "Tango - la donna vestita di sole" brinda il 2 dicembre ad un nuovo inizio.
Ospiti illustri e testi di qualità per il teatro della vecchia Albalonga che chiuso negli anni Novanta per mancanza di sicurezza e inadeguatezza della struttura, e restituito, poi, alla città nel 2003, torna solo oggi a riappropriarsi di una identità perduta, grazie alla volontà dell'amministrazione comunale Mattei, dell'organizzatrice Anna Laganà e al sostegno della Provincia di Roma. Rinnovata nell'aspetto, sebbene visibilmente ridotta nei posti, che passano dai 650 iniziali a soli 350 attuali, la sala si prepara tuttavia ad accogliere il pubblico di Albano, penalizzato in questi lunghi anni anche dalla mancanza di un sala cinematografica. Un silenzio determinato anche dai tagli inflitti nel corso degli anni alle piccole amministrazioni locali, e colmato dagli amministratori di Albano con piacevoli kermesse estive organizzate all'aperto e rassegne cinematografiche nelle piazze, surrogato "pro-tempore" gradito, ma pur sempre un surrogato. Attori d'eccellenza per un palinsesto d'eccellenza che porta sul palco ancora l'8 dicembre l'intramontabile comicità di Pippo Franco, protagonista in "L'occasione fa l'uomo ragno", proseguendo ancora nel mese di Natale con "L'ultimo Scugnizzo" di Rino Santoro, attore e regista.
L'Alba Radians rende omaggio a Napoli e porta in scena il 15 gennaio "Transeat" con Anna Maria Iacopini e Sebastiano Colla e le musiche del gruppo swing "I Carosoni", per una serata dedicata all'indimenticabile Renato.
Prezzi modici per un teatro che ad Albano guarda piuttosto al valore dei contenuti e decide di non chiudere le porte alle piccole talentose compagnie, bisognose di spazi e sostegno per crescere. Una scelta compiuta dall'amministrazione comunale per non creare preclusioni di sorta alla cultura e avvicinare piuttosto i cittadini alla bellezza "immortale e divina", come già recitava Plutarco, della cultura.
Di scena a gennaio all'Alba Radians il teatro di Molière: ospiti del palcoscenico di Albano la compagnia del teatro Vero, protagonista in "Dispetto amoroso".
Il fascino partenopeo torna a sedurre il pubblico, il 23 febbraio, con "Napoli, Napoli e ancora Napoli" di Antonio Riscetti e Sergio Laccone, mentre chiude la prima tranche di appuntamenti della stagione teatrale 2007-2008 la storia di "Beatrice Cenci" interpretata da Alessandro Londei e Brunella Caronei, di scena a marzo 2008.

Per la rubrica Teatro - Numero 67 dicembre 2007