RIVISTA D'AREA DEI CASTELLI ROMANI

Cibo per la mente

Povera santa povero assassino. La vera storia di Maria Goretti.

Non sono leggende le storie legate a nomi sinistri: campo morto, campo di carne, borgo gnif gnaf:.. né lo sono i nomi legati ai mestieri più umili: CAVALLETARI, CICCATRICI, RANOCCHIARI, MORARI, SALNITRARI, etc. Sono realtà legate al mondo dove si consumò la tragedia di Maria Goretti, bambina piccola di statura, non molto loquace, solitaria e senza amichette; futura Santa delle Paludi che metterà pace tra Romagnoli e Veneti.
E' a questo mondo che il Guerri rivolge una spietata denuncia contro una società bacchettona e ipocrita, che sfrutta questi contadini gettandoli nelle fauci dell'immensa palude, qui a due passi da noi, dove miseria e sofferenza costituiscono l'unica ricchezza di questi derelitti.
E la storia, come un reportage, inizia dalle campagne forti e salubri delle Marche, per finire negli acquitrini malsani e desolati delle paludi pontine, dove Maria tra intrighi e sopetti è fatta Santa.
In questo spazio assurdo in cui trova origine la tragedia, la solitudine del luogo, il tormento del vento tra le imposte, la perdita della realtà, il nulla, il caldo, la povertà e le mosche sopra ogni cosa, lasciano nel lettore un'impressione indelebile.

Giordano Bruno Guerri

Milano, Mondadori, 2000

Per la rubrica Cibo per la mente - Numero 0 maggio 2001