RIVISTA D'AREA DEI CASTELLI ROMANI

Cibo per la mente

La luna è tramontata

J. Steinbeck, La luna è tramontata, Milano, Mondadori, 1948 tit.orig. The moon is down 1942.

Alle dieci e quarantacinque tutto era finito. La città era occupata, i difensori abbattuti e la guerra finita.
Questo è l'attacco del libro in cui l'autore affronta il tema della resistenza norvegese all'occupazione tedesca. Il romanzo, che ha l'andamento di un lungo racconto, presenta
un' allucinante allegoria del potere. L'effetto fuori tempo è scandito dalla quasi totale assenza di riferimenti spazio-temporali, accentuando in tal modo la dimensione emotiva del potere del vincitore che schiaccia e che incombe nelle più remote intimità.
Riletto a distanza di oltre un quarantennio dalla prima pubblicazione, ci consegna intatta l'atmosfera sbigottita e incredula di chi pensava che non sarebbe mai successo ma lancia anche un sottile messaggio di speranza verso chi non cessa di lottare in nome della insopprimibile libertà dell'uomo.
Linguaggio essenziale, capitoli brevi, da ri-leggere.

Per la rubrica Cibo per la mente - Numero 0 giugno 2001