RIVISTA D'AREA DEI CASTELLI ROMANI

Cibo per la mente

Novecento Un monologo

Alessandro Baricco
Milano, Feltrinelli,1999


Danny Boodmann T.D. Lemon Novecento era nato sul Virginian e da quel momento quel piroscafo era diventato la sua casa, la sua vita, le ore e i giorni scorrevano come l'acqua di quel grande oceano che sentiva sotto i piedi abituandosi al suo eterno movimento. Tutte le sere si esibiva davanti al suo pianoforte diventato ormai una appendice di se stesso.
Non si era mai spinto oltre l'immensa barriera d'acqua, non era riuscito a scendere dal Virginian, non aveva voluto, lasciando che la sua vita scorresse davanti a lui nella sua fugacità, nella breve felicità che veloce passa tra le dita, nell'attimo magico di una canzone suonata al piano, delle luci soffuse della sala, del dolce viso di una donna. Dalla scaletta della nave Danny non scenderà, ma non rinuncerà alla vita perché ha già un infinito universo dentro di sé.
Nel racconto monologo di Alessandro Baricco si coglie la pura essenza della vita, i desideri, i sogni di un uomo che ha un immenso bisogno di vivere e amare, un racconto toccante, profondo che ci scalda l'anima.

Per la rubrica Cibo per la mente - Numero 1 luglio 2001