RIVISTA D'AREA DEI CASTELLI ROMANI

Cibo per la mente

Nudi e Crudi

Alan Bennett
Adelphi, 2001


"Vi hanno davvero lasciato in mutande?" commentò Croucher il suo assicuratore.
"No" disse Mrs Ransome.
"Si sono portate via anche quelle". "Ma lei non pensa" gli domandò Croucher "che possa trattarsi di una specie di scherzo?" "Me lo chiedono tutti" commentò Mrs Ransome. "Evidentemente gli scherzi non sono più quelli di una volta. Credevo che uno scherzo dovesse far ridere"
E' così che inizia il libro-rivelazione di Alan Bennett: tornare a casa e trovare la propria casa svaligiata dai ladri è senza dubbio un evento sinistro. Ma, se spariscono anche la moquette, il rotolo della carta igienica, il forno e l'arrosto che attendeva lo scatto del timer, è palese che non può trattarsi di un semplice furto...
E le allibite vittime Mrs Ransome e suo marito, un avvocato londinese agiato e pedante, hanno tutto il diritto di pensare a una beffa del destino o una nuova formula di candid camera.
Travolti da una truce e demenziale realtà si trovano ad affrontare un rompicapo di comica suspence, dal quale schizzano fuori, come da una scatola a sorpresa, colpi di scena turbinosi che assalgono il malcapitato lettore con una ilarità quanto mai spettacolare.

Per la rubrica Cibo per la mente - Numero 7 marzo 2002