RIVISTA D'AREA DEI CASTELLI ROMANI

Sport

TORNEO DI CALCIO LETTURA

Il libro ha fatto goal!


Quando la forza fisica, la volontà e la tecnica si equivalgono, è la mente a fare la differenza. Non si tratta dell'ultimo slogan della "Nike, e nemmeno del programma di un "brain-storming". Più semplicemente, è la lezione impartita dal primo torneo di calcio-lettura dei Castelli Romani, disputato mercoledì 19 febbraio presso il campo sportivo di Velletri, e ispirato alla Biblioteca dello Sport in esposizione (e soprattutto...a disposizione) fino al 14 aprile nella biblioteca comunale di Ciampino.
Gli "esordienti" delle scuole calcio di Ciampino, Colonna e Velletri hanno infatti concluso in perfetta parità il triangolare che li ha opposti sul verdeggiante prato dello stadio comunale, dando vita a tre pareggi avari di goal, ma prodighi - soprattutto l'ultimo, tra il Ciampino e i padroni di casa, maturato con una folgorante rete in contropiede e con un'altrettanto fulminea serpentina - di emozioni e di...sudore.
A decidere l'assegnazione della coppa, quindi, è stato proprio il prologo letterario, dove i ragazzi, circondati da clessidre, giurie e dal Mike Bongiorno di turno, oltre che dell'appassionato sostegno dei loro "mister", hanno non soltanto risposto a domande basate sulla lettura del romanzo di Della Passerelli "Franci goal" (anche qui una storia di libri e di pallone), ma anche dato prova di sapersi destreggiare tra quiz di geografia, di storia, di scienze naturali, e perfino di economia.
L'ha spuntata la squadra di Ciampino, che ha quindi potuto esportare dalla propria lavagnetta al campo di calcio quell'esiguo vantaggio che le ha poi consentito di aggiudicarsi la prima edizione di "Segnalibro": sì, perché questa volta, è il caso di dirlo, a realizzare il goal decisivo è stato proprio un libro!

Per la rubrica Sport - Numero 19 marzo 2003