RIVISTA D'AREA DEI CASTELLI ROMANI

Cibo per la mente

Cantico d'amore

Morletti, Nicla
Bastogi, 2003


Una nota di Mario Luzi apre il libro, che prende le mosse dal "Cantico dei Cantici". Nicla Morletti assorbe le atmosfere del testo biblico, ma vi infonde una malinconia tutta moderna che il grande poemetto antico non conosceva. Un uomo e una donna si parlano e si invocano nell'incanto d'amore, con passione, tenerezza, sogno e timore per la precarietà di questo dio strano e talvolta crudele. La natura descritta nelle pagine della Morletti è di una bellezza struggente, d'una lievità aerea, quasi a significare la fragilità fascinosa del rapporto fra amanti, la gioia fuggente, la paura della perdita, la dolorosa poesia dei contrasti e la luce della speranza.