RIVISTA D'AREA DEI CASTELLI ROMANI

Arte

Il Campo dell'Arte in Galleria

Dai Castelli Romani al Guangdong. Azioni ed interazioni creative tra l'Italia e la Cina

Questo progetto ha avuto inizio, nel luglio 2009, presso la Fondazione "Il Campo dell'Arte", in collaborazione con l'Associazione Arianna, con il patrocinio della Regione Lazio - Ass.to Innovazione e Turismo, del Comune di Grottaferrata-Ass.to Problematiche Giovanili e Cultura, e dell'Ufficio Culturale dell'Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia; un evento artistico che ha visto il coinvolgimento di oltre 80 partecipanti tra studenti, insegnanti ed artisti provenienti dalle città di Shenzen e Canton, della provincia del Guangdong.
L'evento si è svolto con attività espositive, con workshop, conferenze e con la realizzazione della installazione "Libro aperto", formata da circa 400 tegole portate dalla Cina, provenienti da un'antica casa demolita.
Il successo dell'iniziativa e l'interesse suscitato ha permesso l'avvio di stabili contatti con le strutture coinvolte, ed, in particolare, con la Galleria OCT Art & Design Gallery di Shenzhen, sensibile ai temi sviluppati dall'incontro.
L'intervento che la Fondazione "Il Campo dell'Arte" intende realizzare presso la OCT, in collaborazione con "Xiao Yan Children's Studio", elaborato e coordinato da Francesco Pernice ed a cura di Yuqing Hu, prevede la trasposizione, anche virtuale, del Campo dell'Arte negli spazi della galleria.
Rigenerarsi per contrastare l'eccessivo "consumo" che facciamo di noi stessi e degli oggetti, è oggi una necessità vitale. L'energia ci può venire dagli altri e dalla natura.
L'idea, quindi, è quella di ricreare e condividere le atmosfere dello spazio naturale della Fondazione negli ambienti della galleria: una selva di oggetti-albero a formare un fitto bosco da percorrere per farsi coinvolgere dalla natura e dall'arte. Il bosco sarà costituito da teli verticali, realizzati con tessuti bianchi a trama leggera, sulle cui superfici sono presenti concrezioni di materia e segni.
Queste applicazioni, variamente incluse sulla superficie degli "alberi", sono state realizzate
da studenti, adulti, bambini e anziani del territorio dei Castelli Romani coinvolti in laboratori creativi. La superficie di questi particolari tronchi sarà il supporto per la proiezione di immagini della vegetazione e delle atmosfere del Campo dell'Arte, animata da personaggi della natura ripresi dagli elaborati dei bambini delle nostre scuole materne ed elementari e studenti cinesi della "Xiao Yan Children's Studio".
Saranno inoltre presentati foto, video, bozzetti che daranno conto del lavoro preparatorio che il percorso didattico-formativo-artistico ha prodotto ed eventuali oggetti per ricreare il clima culturale ed artistico del nostro territorio.
La realizzazione della istallazione sarà il frutto dell'intervento di più mani con la partecipazione di artisti, artigiani d'arte, studenti, giovani e adulti nelle attività di workshop. Essa rimarrà aperta a nuove possibili aggregazioni da realizzare con il coinvolgimento dei visitatori
dell'OCT Gallery in Cina.
Particolare importanza assume il coinvolgimento e la partecipazione per rendere il confronto con questa realtà tanto diversa, ricca di fermenti positivi e per trasferire un'immagine esauriente della nostra contemporaneità connessa con la nostra storia e le nostre tradizioni.

Per la rubrica Arte - Numero 91 maggio 2010