RIVISTA D'AREA DEI CASTELLI ROMANI

Per saperne di più

La biblioteca globale

Progetti per mettere in rete il patrimonio dell’umanità

Da diversi anni si tenta di mettere online le più importanti opere letterarie, una delle iniziative più ambiziose della Rete è stata il Progetto Gutenberg (1971) di Michael Hart, il cui nome ha voluto omaggiare l'inventore della stampa. Il progetto si pone come obiettivo di realizzare una biblioteca globale che contenga il patrimonio letterario dell’ umanità in versione elettronica (eBook). L’archivio raccoglie numerose opere di diverse nazionalità, la cui diffusione non è soggetta a diritti d'autore, ad oggi vanta una collezione di oltre14.000 testi prevalentemente della letteratura inglese.e americana, ma anche testi saggistici traduzioni di opere non inglesi e testi in altre lingue.
In Italia una iniziativa simile è nata nell’ ambito del volontariato telematico ad opera dall'associazione culturale Liber Liber (www.liberliber.it) con il Progetto Manunzio. Questa iniziativa prende il suo nome dal noto stampatore Aldo Manuzio, considerato uno dei massimi tipografi del Rinascimento e rappresenta la più importante collezione di testi in lingua italiana. Allo stato attuale l’archivio comprende più di 1.100 titoli, anch’essi tutti disponibili gratuitamente.
Segnalazione di altri archivi sull’ esempio del capostipite Gutenberg, dedicati ad altre letterature nazionali sono: Aozora Bunko per le letterature orientali, Progetto Runeberg per le letterature scandinave, Progetto Ben-Yehuda per i testi ebraici,Progetto Cervantes per la letteratura spagnola, Progetto Libellus per la letteratura classica greca e latina.
Per la rubrica Per saperne di più - Numero 54 luglio 2006