RIVISTA D'AREA DEI CASTELLI ROMANI

Libri Lettori Biblioteche

Io dico no! Storie di ordinaria disobbedienza

Scelto per voi tra i libri di BILL:

Daniele Aristarco, Io dico No! Storie di eroica disobbedienza, illustrato da Nicolò Pellizzon, Torino, Einaudi Ragazzi, 2017. Età di lettura: da 10 anni

Inizio col dire che questo libro è stato selezionato tra i White Ravens 2017, la lista internazionale dei più bei libri per ragazzi realizzata dall'internazionale Jugendbibliotech di Monaco, la più importante biblioteca internazionale per l'infanzia che ogni anno riceve migliaia di libri da 60 paesi e si occupa di selezionarne i migliori. Proseguo qggiungendo che il suo autore, Daniele Aristarco, ha pubblicato racconti e saggi divulgativi per ragazzi sia in Italia che in Francia, uno di questi, "Shakespeare in shorts. Dieci storie di William Shakespeare", è stato scelto dai radioascoltatori della trasmissione radiofonica "Fahrenheit" come libro del mese di settembre 2016.Ho avuto il piacere di conoscere Daniele durante la presentazione di "Io dico No!.." nella scuola media Leonardo Da Vinci di Ciampino. La sua passata esperienza di insegnante e, quindi, la sua capacità di rapportarsi con un pubblico giovane, unite alla sua passione per la scrittura, che coltiva dall'età di otto anni, riescono a solleticare l'interesse e a sollevare domande, rendendo i suoi incontri dei veri e propri momenti di informazione/formazione per gli studenti che vi partecipano.

"Io dico No! Storie di eroica disobbedienza" racconta 35 storie e altrettanti personaggi, che dall'antichità fino ai giorni nostri ,hanno pronunciato la parola "NO" di fronte ad un sopruso, alla violazione di un diritto e che, ribellandosi e lottando, sono riusciti a segnare profondi cambiamenti, Sono storie che parlano di libertà. Alcuni hanno fallito, come Orfeo, altri sono morti nel difendere la propria causa, come Chico Mendes, altri ancora hanno sofferto ma non hanno mollato, come gli abitanti del paese francese di Le Chambon sur Lignon che si ribellarono ai nazisti. Ci sono Abramo Lincoln e il suo no alla schiavitù; le Suffragette contro la discriminazione di genere; Rosa Parks con il suo no alla segregazione razziale; Franca Viola con il suo no al matrimonio riparatore; Mahvash Sabet, poetessa iraniana condannata a vent'anni di prigione per appartenere ad una religione considerata nemica dell'Islam. Sono storie che possono essere lette l'una di fila all'altra, o saltando da un racconto ad un altro. Non sono biografie, ogni personaggio viene descritto nel suo momento di ribellione e la sua storia ci aiuta a capire culture e periodi storici diversi. C'è un unico elemento comune ed è rappresentato dall'uomo e la sua capacità di ribellarsi e portare un cambiamento attraverso la condivisione di un ideale comune. Sono storie per ragazzi che possono essere lette anche dai grandi; bello sarebbe leggerle insieme.

Chiudo con un brano preso da una poesia di Nazim Hikmet, poeta e scrittore turco ribellatosi alla censura, che Daniele Aristarco ha aggiunto nella prefazione:
...Non vivere su questa terra come un inquilino,
o come un villeggiante stagionale.
Ricorda:
in questo mondo devi vivere saldo,
vivere
come nella casa paterna.
Credi al grano,
alla terra,
al mare
ma prima di tutto
all'uomo.
la macchina,
ma prima di tutto
l'uomo.
......