RIVISTA D'AREA DEI CASTELLI ROMANI

Biblioteca di Trimalcione

la ricetta

La seppia («La seiche»)

Tratta dal libro Qualcosa che non ho mai cucinato prima di Maryline Desbiolles


[...] La seppia non fa alcuna resistenza, si taglia molto facilmente. Mi sono munita di un buon coltello ma anche uno più scadente sarebbe stato adatto lo stesso. La carne dalla cottura facile si taglia con maggiore difficoltà, ma è la consistenza della carne del mollusco più che la sua durezza a non piacermi [...]

Ingredienti

1 kg di seppie;
2 spicchi d'aglio;
2 cucchiai di prezzemolo tritato;
3 cucchiai di olio d'oliva;
due cucchiai di pane grattugiato;
4 pomodori pelati;
1 uovo;
100 g di formaggio grattugiato (possibilmente grana);
1 tazza di brodo caldo;
sale qb.;
pepe qb.

Pulite le seppie, lavandole accuratamente ed eliminando l'osso, gli occhi e la vescichetta dell'inchiostro. Staccate i tentacoli e teneteli da parte. In un tegame ponete l'olio e 1 spicchio d'aglio intero; appena quest'ultimo sarà rosolato, aggiungete i pomodori spezzettati e fate cuocere a fuoco dolce e tegame coperto per circa 30 minuti aggiungendo a poco a poco un po' di brodo. Tritate i tentacoli messi da parte e aggiungeteli ai pomodori. Preparate quindi il ripieno; in una terrina sbattete con una forchetta l'uovo insieme a sale e pepe, unitevi quindi il formaggio grattugiato, l'aglio e il prezzemolo tritati. Mescolate bene aggiungendo un cucchiaino di olio d'oliva. Riempite con il composto le seppie. Con un filo incolore cucite l'apertura in modo da impedire la fuoriuscita della farcia durante la cottura. Collocate le seppie nel tegame con i pomodori e fate cuocere lentamente per circa quaranta minuti avendo cura di coprire con un coperchio il recipiente di cottura e aggiungendo, se necessario, del brodo.