RIVISTA D'AREA DEI CASTELLI ROMANI

Città Metropolitana

Il Consorzio SBCR laboratorio di sperimentazione della nuova Città metropolitana

Ancora una volta - lo possiamo dire - il Consorzio SBCR fa da apripista, da laboratorio per l'innovazione. Tutti sappiamo la grande difficoltà del passaggio istituzionale dalla Provincia di Roma alla Città metropolitana - processo complesso, carico di incognite, che mette a tutti un pò paura, dipendenti, comuni, scuole e cittadini... : in pochi ne conoscono le reali criticità e i contenuti dei passaggi necessari per governare al meglio tale processo; allora ancora una volta di fronte alle difficoltà abbiamo ritenuto utile, invece di "preoccuparci" di quanto accadrà provare ad occuparcene... e proporci per una sperimentazione.

La nuova città metropolitana è in attesa che vengano definite le sue funzioni, in stretto rapporto con i Comuni e con le attribuzioni che le verranno dalla Regione. Convinti come siamo che niente può essere azzerato per poi ricominciare da capo su una sorta di tabula rasa, ma che al contrario anche le fasi di profondo cambiamento debbono essere accompagnate da processi virtuosi che salvino il buono presente anche in ciò che va rinnovato, il Consorzio SBCR e la ex Provincia hanno deciso di fare tesoro di rapporti tra loro consolidati - alla nascita e allo sviluppo dell' Ente Consorzio la Provincia di Roma ha da sempre assicurato un forte sostegno - e pertanto hanno stabilito, attraverso una specifica Convenzione, di proseguire la loro collaborazione fattiva sotto altre forme, che si aggiungono e si coordinano con quelle già in atto.

La nuova realtà metropolitana ha pertanto avviato un servizio di assistenza contabile, finanziaria e di gestione del personale a favore del Consorzio che si fa in tal senso laboratorio di sperimentazione in funzione dell'allargamento di tale servizio ad altre realtà locali della nuova città metropolitana.
Ne anticipiamo l'avvio, non per fare i primi della classe, ma perché riteniamo sia, quello del Consorzio, l'atteggiamento giusto da tenere, come amministrazione pubblica, di fronte ad importanti cambiamenti per i quali tutti siamo chiamati a collaborare.

 

Per la rubrica Città Metropolitana - Numero 126 luglio 2015