RIVISTA D'AREA DEI CASTELLI ROMANI

Scienza

14 marzo (3,14)

La costante più famosa della matematica

Il 14 marzo è la festa internazionale di Pi Greco. Nelle scuole italiane, da qualche anno, sono organizzati eventi di vario genere: letture, giochi, sfide.... È una ottima occasione per la divulgazione della matematica.

A tale scopo, Anna Cerasoli, matematica, scrittrice e divulgatrice, che le biblioteche dei Castelli romani conoscono da anni ed hanno imparato ad apprezzare per intelligenza, competenza, vivacità e passione, ha dato alle stampe per Editoriale Scienza della Giunti Tutti in festa con Pi Greco, che sarà in libreria il prossimo 4 marzo.


Già i Babilonesi e gli Egiziani, ci racconta Anna Cerasoli, avevano studiato l'approssimazione di P Greco, ma fu il geniale Archimede a inventare un metodo per calcolare le sue infinite cifre decimali. Nel libro, oltre alla sua storia e a quella delle sue strabilianti invenzioni s'intrecciano le vite di altri illustri personaggi, aneddoti, curiosità, approfondimenti che svelano l'importanza di alcuni teoremi fondamentali. Il tutto condito da giochi e attività per celebrare in allegria questa festa della matematica.

Il libro si rivolge a studenti, dalla quinta elementare in su, ma anche a lettori adulti che abbiano interesse a scoprire la bellezza e l'utilità della materia.

Il testo ha vari livelli di lettura e per questo è strutturato in tre parti che possono essere lette separatamente.

Nella parte dedicata specificatamente a P Greco, si parla della nascita del numero più famoso e affascinante della storia della matematica, delle sue applicazioni, dei suoi segreti: infatti come già detto, oltre all'aspetto matematico incontriamo vicende storiche e mitologiche, aneddoti, ma anche questioni del nostro quotidiano.

Parallelamente, come in una sorta d'ipertesto cartaceo, scorrono due tipi di box, di diverso colore, con temi collegati alla narrazione principale: quelli arancione, con attività per organizzare la festa e semplici giochi utili a consolidare le conoscenze apprese via via; quelli di colore azzurro, rivolti agli insegnanti o ai lettori più motivati, in cui l'autrice si sofferma sugli aspetti più complessi, oppure approfondisce o integra qualche concetto interessante. Per esempio, mostra come alcuni semplici teoremi di geometria, all'apparenza aridi e insignificanti, siano alla base di importanti scoperte utili alla vita di tutti.

Per la rubrica Scienza - Numero 124 febbraio 2015