RIVISTA D'AREA DEI CASTELLI ROMANI

BiblioUp Festival

Editoriala

Le biblioteche facilitatori dello sviluppo

Saluto con sincera partecipazione la vostra iniziativa e desidero testimoniarvi con questo pensiero il mio plauso per il Festival delle Biblioteche, progetto solido e ambizioso che ha il merito di coinvolgere il vasto pubblico di un territorio così ricco di potenzialità e risorse come è quello dei Castelli Romani, in cui la presenza di soggetti "facilitatori" della circolazione culturale è determinante per dare il via ad una fase di nuovo sviluppo e crescita umana e sociale.
Un'azione preziosa a maggior ragione se si pensa che ad esserne protagoniste sono le biblioteche pubbliche con la loro naturale, "genetica" capacità di essere luoghi di aggregazione per tutti.

Oggi, il passaggio da compiere è proprio quello che proponete con la vostra manifestazione: avvicinare il pubblico alle biblioteche, ma contemporaneamente portare le biblioteche al di fuori delle proprie mura, socializzando il loro straordinario patrimonio e rendendolo ancora più accessibile. Dobbiamo infatti avvertire come un dovere quello di stimolare la partecipazione culturale attiva di tutti i membri della comunità e lo scambio di conoscenze ed esperienze, per contribuire a costruire quel sapere diffuso da cui solo può germogliare una società più matura e consapevole.

Per l'entusiasmo e la dedizione con la quale partecipate a questa missione, che condivido e di cui mi faccio portavoce nella veste istituzionale di Presidente della Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento Europeo e come cittadina, a voi va il mio ringraziamento e i miei più sinceri auguri di buon lavoro.

Silvia Costa - Presidente della Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento Europeo

 

Per la rubrica BiblioUp Festival - Numero 122 ottobre 2014