RIVISTA D'AREA DEI CASTELLI ROMANI

Arte

Una proposta per i giovani

Campo aperto

Una factory creativa che forma e trasforma

Il Campo dell'Arte, fondazione nata nel 2006 a Grottaferrata da un' idea dell'artista Francesco Pernice, è un luogo di sperimentazione artistica e creativa, un parco sorprendente dove forme d'arte contemporanea si integrano con elementi naturali. Negli ultimi anni il campo ha proposto eventi e attività che ne hanno fatto un importante polo di sperimentazione e divulgazione dell'arte contemporanea. Immerso nel verde dei Castelli Romani, il luogo è pensato come uno spazio al servizio dell'educazione, della cura e della bellezza, dove il fare insieme arte, produce scambio, comunicazione e aggregazione socio-culturale. La sua collocazione all'interno di un luogo naturale integro, quasi selvatico, ci parla della necessità di proteggere la ricchezza e la bellezza del paesaggio e fa riflettere su aspetti oggi di vitale importanza per assicurarci un futuro di sviluppo sostenibile in equilibrio con la natura. In questo senso l'arte e la cultura possono avere un'importante funzione educativa e propositiva, farci riscoprire anche in chiave simbolica il valore dei luoghi, conservare e progettare il disegno del paesaggio.

Campo Aperto, nuovo progetto della Fondazione, si pone un'ulteriore obiettivo: quello di offrire ai giovani opportunità per rendere possibile e realizzabile un'idea, una proposta, un progetto, un sogno.
Il Campo si trasforma così in una Factory creativa in cui giovani artisti, artigiani d'arte, designer, professionisti e studenti avranno la possibilità di trasformare progetti in prodotti anche con l'uso di tecnologie avanzate: nasceranno così elementi di design con le tecniche della prototipazione rapida, opere e installazioni d'arte multimediali e interattive, proposte educative ed eventi culturali.

Grazie alla possibilità d'incontro e di lavoro con altri artisti giovani, alla consulenza di esperti, si acquisiranno competenze nuove nel campo dell'arte, della progettazione, ma anche dell' educazione e comunicazione, del marketing, dell'auto imprenditoria.
Negli spazi del Campo dell'Arte, ma anche in sedi accreditate per la formazione professionale, si promuoveranno attività formative informali e professionalizzanti, sui temi della nuova creatività legata alla cultura dei territori, anche con l'apporto di diverse discipline quali la psicologia, la filosofia, l'arte terapia che libereranno la capacità inventiva e faciliteranno nei giovani processi di auto-consapevolezza. Inoltre si acquisiranno conoscenze e si apprenderanno tecniche di prototipazione rapida per offrire più ampie libertà d'intervento creative e costruttive ai giovani artigiani e designer e la conoscenza e l'uso di sistemi multimediali e interattivi.

In questa dimensione di studio, di lavoro e di scambio, il Campo diventerà un palcoscenico dove si interpreterà la fluidità del contemporaneo intercettando bisogni di cultura, suscitando nuove sensibilità verso aspetti sociali emergenti e verso i propri territori, valorizzando vocazioni e tradizioni riuscendo a coniugare qualità, bellezza, cura ed ecosostenibilità.
Da vari anni, giovani accompagnati da docenti, artisti ed esperti hanno iniziato questo percorso:
nelle Feste contemporanee dell'arte delle differenze, le istallazioni di materiali di riciclo hanno reso visibili, negli intrecci di forme, gli intrecci di pensieri e vissuti individuali.

Gli studenti del Liceo artistico Cederna di Velletri hanno ideato le etichette della nuova produzione dell'azienda Birra del Borgo.
Giovani cinesi hanno raccontato con l'opera "Libro aperto", realizzata con tegole di case tradizionali abbattute, la loro difficoltà a vivere le rapide trasformazioni del loro tessuto urbano e della loro società.
Studenti dei Castelli Romani hanno individuato spazi urbani da recuperare alla vita sociale e "curare" con mosaici colorati che decorano le facciate e i luoghi dimenticati.
170 ragazze con donne più anziane hanno costruito un monumentale "Vestito di donna" contro la violenza di genere.
Con la "Casa della terra", "Albero ad albero" tanti giovani artisti hanno voluto dichiarare la possibilità di una vera alleanza tra uomo e ambiente attraverso installazioni multimediali interattive.
Altri si stanno impegnando in attività di educazione artistico-creativa e ambientale rivolta ai bambini, in progettazione e gestione di "Orti urbani" e di un "Atelier natura" un eco ritrovo dove al gusto del cibo si accompagna la realizzazione di piccoli eventi artistico-culturali.

Queste esperienze hanno fatto maturare l'idea di rilanciare una sfida più ambiziosa: generare nuove conoscenze, nuove sensibilità all'interno di una rete di rapporti più maturi con il territorio creando sinergie tra enti, istituzioni, associazioni di categoria, scuole, università, aziende per trovare un terreno comune di comunicazione e collaborazione.
L'obiettivo è di creare energia propulsiva per una diversa qualità della vita e aprire un altro orizzonte esistenziale e occupazionale alle giovani generazioni, facilitando la nascita di nuove figure di artisti, di artigiani, di piccole nuove imprese, micro-fabbriche che potranno nascere utilizzando sempre più nuovi spazi e produzioni alternative in risposta ai bisogni emergenti della società come già si sta realizzando in Europa e nel mondo.

Con il progetto "Campo Aperto" si vuole quindi coinvolgere i giovani a produrre idee e proposte per rendere, attraverso la propria creatività e sensibilità, finalmente concretizzabile l'idea che è possibile un nuovo futuro lavorando insieme su cultura e innovazione iniziando con una maggiore attenzione al proprio territorio, i Castelli Romani, ma con sguardo aperto al mondo.

Perché questa idea diventi realtà tutti coloro che desiderano partecipare al progetto "Campo Aperto" potranno iscriversi (vedi box informativo) attraverso l'invio del curriculum, di una relazione sulle proprie motivazioni e con eventuali foto di opere realizzate.

 



CAMPO APERTO
Per i giovani fino a 35 anni sono aperte le iscrizioni a "Campo Aperto", workshop, corsi gratuiti e incontri aperti e a corsi di specializzazione.

Workshop e corsi gratuiti

  • Iscrizione entro il 15 settembre per il corso: "LE ARTITERAPIE INTEGRATE A SOSTEGNO DEL DISAGIO E DELLA DISABILITA'", finanziato dalla Regione Lazio, rivolto a giovani diplomati occupati e giovani laureati occupati o disoccupati
  • Iscrizione entro il 30 settembre per il corso: "L'AGRICOLTURA BIOLOGICA: PROCESSI DI INNOVAZIONE A SOSTEGNO DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO", finanziato dalla Regione Lazio, rivolto a giovani diplomati o laureati occupati o disoccupati
  • Iscrizione entro il 15 ottobre per la partecipazione ad un workshop gratuito di "ARTETERAPIA INTEGRATA E PROGETTUALITÀ CREATIVA"
  • Iscrizione entro il 30 ottobre per il workshop "STARE IN NATURA", laboratori di arte e design per la salvaguardia del paesaggio
  • Iscrizione entro il 30 ottobre per un workshop finalizzato ad attività di formazione informale per la gestione dei seguenti progetti: "ARTE IN VERDE", rivolto a bambini di scuola materna e primaria; "ARTE & ORTO", rivolto alla fascia di età dai 6 ai 12 anni
  • Iscrizione entro il 30 ottobre per "INCONTRO APERTO" per conoscerci, conoscere lo spazio e il progetto, per incontrare artisti, docenti, esperti.


Corsi di specializzazione

  • Iscrizione entro il 15 ottobre per il corso "MULTIMEDIA E INTERAZIONE" corso sperimentale introduttivo di 70 ore. Sarà favorita la conoscenza e l'uso di sistemi interattivi come il touchscreen e la computer vision e l'utilizzo di grandi proiezioni che permettano la realizzazione di prodotti coinvolgenti e immersivi.
  • Iscrizione entro il 15 ottobre per il corso "DESKTOP MANUFACTURING". Corso sperimentale introduttivo di 70 ore per l'innovazione nella manifattura di qualità attraverso nuove tecnologie produttive e nuovi materiali, per un artigianato tecnologico.
  • Iscrizione entro il 30 ottobre per il corso triennale di specializzazione in "ARTETERAPIA INTEGRATA E PROGETTUALITÀ CREATIVA" 220 ore annue per fare dell'arte uno strumento di educazione, prevenzione, cura.

Le iscrizioni devranno pervenire via e-mail a:
associazione.arianna@gmail.com
Info: 0679350732 - 320 1630860

Per la rubrica Arte - Numero 117 settembre 2013
Giovanna Aragozzini |
Per la rubrica Arte - Numero 117 settembre 2013