RIVISTA D'AREA DEI CASTELLI ROMANI

Pepite

Era il tempo delle castagne...

"Ogni cosa accade per una ragione ben precisa, e l'amore e la gioia di vivere sono ciò che ci fa andare avanti."

"La vita è bella e vale sempre la pena di viverla con il sorriso, perché c'è sempre qualcosa che ti riempie il cuore di gioia, anche quando pensi che non ci sia più niente da fare."


Maila ha sempre avuto una grande passione, quella della scrittura. Scriveva da bambina, scriveva da adolescente, scrive oggi da adulta e scrive di tutto, poesie, racconti, romanzi. E' una bellissima giornata d'autunno, carica di promesse, perché per Maila s'avvera il sogno di una vita: la presentazione del suo libro dopo la pubblicazione. Maila leggerà le sue poesie ad alta voce non solo per un pubblico che se ne intende ma anche per il suo Pietro, per i suoi cari e per gli amici. E questa serata la giovane donna l'ha proprio meritata, il libro infatti si snoda riportando a tratti i ricordi di un passato prossimo doloroso, di vicende difficili e drammatiche che la donna ha vissuto, un impiego dove veniva maltrattata e la morte di una collega. E il passato lascia purtroppo nel presente, il suo carico di conseguenze, di problemi e conflitti irrisolti come il trauma troppo precoce subito da un bambino. Ma questa è una giornata magica... una giornata inattesa... imprevedibile... Questo è il tempo delle castagne, si ripete Maila inchiodata in macchina sulla Via dei Laghi alle prese con un temporale fuori dell'ordinario e un cellulare senza campo. E' un vecchio ritornello che salta fuori dai ricordi d'infanzia e che l'accompagna in un pomeriggio difficile in cui sembra possibile tutto e il contrario di tutto. Leggete dunque il libro e vi sorprenderà per i colpi di scena, le riflessioni dure e coraggiose sulla vita, la voglia di andare avanti, nonostante tutto, e il coraggio di aspettarsi sempre il meglio e di vedere il lato positivo della vita.
Indimenticabile poi il confronto tra gli stati d'animo e la natura, il paesaggio dei Castelli Romani. Quelli descritti nel libro di Rossella Giardina sono i nostri luoghi, i nostri profumi e i nostri colori. Così ci sentiamo a casa quando la natura proietta le ombre cupe e oscure di un pomeriggio tempestoso quando tutto sembra sospeso tra un attimo interminabile e l'altro.
loredana massaro

 



Biografia
Rossella Giardina è nata a Velletri, in provincia di Roma, il 12 novembre 1969.
Appassionata fin da subito di arte, in tutte le sue sfaccettature, ha frequentato per nove anni danza classica, ha preso lezioni di chitarra e ho scritto la mia prima "rudimentale" poesia all'età di sei anni e mezzo. E' diplomata in Ragioneria.
Sulla rivista artistico-letteraria Orizzonti è stata pubblicata la prima poesia Un giorno che muore. Da allora molte sono state le sue pubblicazioni, sia sulla rivista Orizzonti che in collane e antologie poetiche relative a concorsi indetti dalla casa editrice Aletti, tra cui Verrà il mattino e avrà un tuo verso; Antologia dei poeti contemporanei del Lazio; Tra un fiore colto e l'altro donato.
A giugno del 2009 ha pubblicato il mio primo romanzo, edito da Albatros Il Filo, Col cuore in Festa. Ieri Belitri, oggi Velletri. La magia di un'antica storia d'amore e d'amicizia che rivive in un giorno di festa. Da Gennaio 2009 a gennaio 2010 ha pubblicato a puntate nel primo blog novel Trentino, Il viaggio di una vita. Una storia narrata a puntate con il supporto degli utenti del blog novel del sito eventitrentino.it. Il suo nuovo romanzo Terrazza Vista Lago è stato pubblicato all'interno del progetto editoriale "Il blog novel di Eventi Trentino" edito da Uniservice. A luglio 2010 ha conseguito il diploma di Sommelier, e ad ottobre 2011 ha pubblicato il suo terzo romanzo, edito da Albatros il Filo, Era il tempo delle castagne...


Bibliografia
Col cuore in festa. ieri Belitri, oggi Velletri, Roma, Edizioni Albatros Il Filo, 2009.
Terrazza Vista Lago, in "Blog Novel di Eventi Trentino", Trento, UNI Service Edizioni, 2010.
Era il tempo delle castagne..., Roma, Edizioni Albatros Il Filo, 2011.
E' in fase di revisione il suo nuovo libro Una camelia per Cristina. Ritorno a Belitri.
Molte sue poesie sono state pubblicate online..

Per la rubrica Pepite - Numero 117 settembre 2013