RIVISTA D'AREA DEI CASTELLI ROMANI

Ambiente in biblioteca

meno RIFIUTO più BIBLIOTECA

Una nuova bella iniziativa delle biblioteche dei Castelli Romani, offerta dai bibliotecari alla città e ai suoi abitanti. Un'iniziativa che sta tutta dentro la mission della biblioteca pubblica che non solo offre servizi di informazione e documentazione a tutta la popolazione, ma assolve a nuovi e fondamentali compiti di cittadinanza. Da oltre un decennio la biblioteca pubblica infatti si autoinnova per rispondere e stare al passo con le trasformazioni in atto nelle modalità di apprendere e produrre conoscenza. Anticipa in molti casi risposte ad istanze ancora inespresse, prova a fare da facilitatore per lo scambio e la collaborazione tra tutti i soggetti che operano sul territorio, offrendo loro i propri spazi, le proprie competenze e i propri strumenti di lavoro. A sua volta la biblioteca pubblica assorbe stimoli, suggerimenti, istanze che provengono dal mondo esterno e cresce nei contenuti e nelle modalità di renderli fruibili. Il tema dell'ambiente è uno dei temi cari al mondo delle biblioteche da sempre e le biblioteche dei Castelli in particolare vi hanno dedicato eventi di approfondimento e di sensibilizzazione verso la cittadinanza e in particolare verso la scuola. Chi si ricorda "La biblioteca del bosco", la bella mostra bibliografica accompagnata da decine di laboratori rivolta all'infanzia? E sarà stato un caso che il Centro di documentazione di letteratura per l'infanzia con sede a Lanuvio si sia specializzato su ambiente e multicultura? Questo per dire che è stata spalancata una porta aperta quando alle biblioteche dei Castelli si è proposto di diventare partner del progetto Meno Rifiuto più Biblioteca della On-Line Service, azienda leader in tema di smaltimento di rifiuti tecnologici. Il progetto è già partito. In ogni sede delle biblioteche aderenti al consorzio sono stati posizionati i raccoglitori predisposti per la raccolta. È un gesto semplice che chiediamo ai nostri utenti, un gesto semplice pieno di valore.

Un gesto eco con una grande eco
1. Ogni volta che finisci di utilizzare una cartuccia o un toner, avvolgilo in un sacchettino di plastica o di carta per non rovinare i terminali di rame.
2. Cerca nella tua biblioteca
il contenitore di cartone
predisposto per la raccolta.
3. Inserisci la tua cartuccia...
e con un gesto facile facile contribuirai ad arricchire le dotazioni della tua biblioteca.
4. On Line Service, infatti, valorizzerà ogni pezzo raccolto in modo da contribuire a rendere più efficienti i servizi e più funzionali le attrezzature della biblioteca.

La biblioteca è nata per conservare il sapere in forma scritta e per renderlo fruibile a tutti... e ancora oggi, attraverso strumenti come internet, questi sono i luoghi dove la parola scritta viaggia da una mente all'altra.
Ecco perché On-Line Service, che si occupa di smaltire "strumenti" di stampa, ha creduto che le biblioteche fossero i luoghi più giusti da coinvolgere in un progetto che vuole sposare l'attenzione per la cultura a quella per l'ambiente.

www.leggiscrivistampa.it

 

Per la rubrica Ambiente in biblioteca - Numero 115 aprile 2013