RIVISTA D'AREA DEI CASTELLI ROMANI

Cibo per la mente

De Gasperi

Un grande uomo ai Castelli Romani

"Un buon cristiano, un grande uomo" fu definito De Gasperi da Pio XII - col quale pure ebbe contrasti di natura politica nell'ultimo scorcio della sua vita - in occasione della sua scomparsa nell'agosto del 1954.
Otto volte capo del Governo nel difficile dopoguerra italiano, e tra i padri dell'Unione Europea, De Gasperi fu più che un politico, un vero e proprio statista (un politico guarda alle prossime elezioni, uno statista alla prossima generazione - ebbe a dire lui stesso nel 1949), poiché credette profondamente nel valore dell'azione politica come vera e propria missione cui dedicare l'intera esistenza. Ciononostante, fu un padre attento e affettuoso, e un marito esemplare. Il libro di Magistri ne traccia un ritratto, oltre che politico, umano e spirituale, illuminandone uno scorcio finora poco conosciuto: alcuni momenti di quelle domeniche e giorni d'estate passati con la famiglia ai Castelli Romani, negli ultimi 8 anni della sua vita (senza tralasciare i difficili anni della dittatura Fascista in cui pure De Gasperi fu spesso ai Castelli, seppur in incognito, per sfuggire ai maggiori pericoli della Capitale).
Il libro è un vero e proprio viaggio che il lettore compie assieme all'autore, incuriosito dapprima da una lastra commemorativa (collocata nel 1962 dalla sezione della DC locale) nel portico del Villino Hoerner, a Castel Gandolfo e poi inoltratosi in una vera e propria indagine archivistica e documentaria, fatta di scritti, diari, e numerose testimonianze originali dirette e indirette, da cui emergono in maniera avvincente e via via sempre più completa le variegate tracce della permanenza di De Gasperi ai Castelli, componendo un ritratto dello statista inedito e stimolante. La ricerca, attenta e vivace, si configura come un importante tassello di storia locale da conservare, studiare, approfondire. E l'autore ha infatti donato il testo - conservandone i diritti - alla prestigiosa
Rivista Storica "Castelli Romani. Vicende Uomini Folclore", di cui il volume è divenuto un numero speciale.
Rimandando a chi leggerà il libro - che è anche un prodotto "bello", arricchito da riproduzioni di documenti e rare fotografie d'epoca - la riscoperta di tutte queste tracce, nominiamo solo le più evidenti in quanto inserite nel vero e proprio "paesaggio" castellano: sul crinale del Lago Albano a Castel Gandolfo, il villino prima appartenuto all'ingegnere Arturo Hoerner, posto su Viale Pio XI al civico 17 (oggi villa Lydia), che ospitò De Gasperi per quattro anni, e sul quale è posta l'epigrafe commemorativa sopra menzionata; la villa sulla Via dei Laghi nel Comune di Rocca di Papa, donata allo statista con pubblica sottoscrizione dalla DC locale e in cui passò i periodi di riposo degli ultimi 4 anni della sua vita, che è stata identificata da Magistri con la villa Nancy recentemente ristrutturata e ampliata, sulla Via dei Laghi al civico 42 (a pochi metri dal Centro convegni "Mondo Migliore"); il busto in bronzo su basamento di granito dedicato a De Gasperi dal Comune di Genzano in occasione del trigesimo della sua morte nel 1984, all'ingresso del paese per chi venga da Ariccia, opera d'arte realizzata dal grande scultore senigalliese contemporaneo Alfio Castelli .
L'autore Giorgio Magistri, architetto professionista specializzato in "Restauro dei monumenti", appassionato di storia locale dei Castelli Romani, ha pubblicato diversi contributi su periodici specializzati e su cataloghi di mostre, ed è dal 1999 membro della Commissione Diocesana Liturgica - Sezione per l'Arte Sacra per la Diocesi di Albano. Sappiamo da lui stesso che, oltre ad aver compiuto ricerche storiche personali su varie fonti, si è valso di molto materiale storico conservato presso la Biblioteca comunale "Carlo Levi" di Genzano, oltre che presso l'Archivio Storico comunale cittadino

------------------------------------------

Giorgio Magistri
De Gasperi. Un grande uomo ai Castelli Romani
n. speciale della Rivista Storica "Castelli Romani. Vicende Uomini Folclore"

Ariccia (Roma), Nello Spaccatrosi Editore, 2009

Per la rubrica Cibo per la mente - Numero 88 febbraio 2010